30 ottobre 2008

Halloween pavese: le pangialdine


In questo periodo dell'anno, andando a zonzo per la città e sbirciando nelle vetrine delle panetterie, non si può fare a meno di imbattersi nelle pangialdine.
Sono dolci semplici e tradizionali del pavese e di parte del milanese (dove vengono chiamate pan de mei o pan meino) tipiche del periodo dei morti. In realtà la tradizione dice che questi biscottoni dorati fossero preparati il 23 o il 24 aprile, giorno di San Giorgio, per consumarli insieme alla panna fresca che i lattai, in segno di festeggiamento per il loro santo protettore, distribuivano gratuitamente. Chissà poi perchè sono diventate il dolce simbolo del primo novembre...

In this period of the year, going around for the town and looking into the bakeries windows, it's impossible not to see the "pangialdine".They are home made and traditional "cookies" from Pavia and Milan counties (In Milan they are called "pan de mei" or "pan meino") sold during Halloween time. Originally these golden big cookies were prepared on 23rd or 24th April, Saint George's day, to be eaten together with fresh cream that milkmen distributed to celebrate their patron saint. Who knows why they are sold during this season now?


Pangialdine
Ingredienti per 8 biscottoni
  • 250g di farina 00
  • 150g di farina gialla
  • 2 uovo
  • 100g di burro
  • 100g di zucchero
  • 1/2 bustina di lievito
  • latte

Pangialdine
Ingredients for 8 big cookies
  • 250g flour 00
  • 150g maize flour
  • 2 eggs
  • 100g butter
  • 100g sugar
  • 8g baking powder
  • milk


Ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Mescolare insieme burro, zucchero e uova sino ad ottenere un impasto omogeneo. Frullare la farina gialla per renderla più fine e setacciare insieme le due farine e il lievito e aggiungerle a cucchiaiate al composto di burro. Se si fa fatica a mescolare, aggiungere un goccino di latte, ma non molto. Foderare una teglia con carta da forno e posizionare su di essa l’impasto a cucchiaiate. Cospargere con abbondante zucchero a velo e infornare a 170°C per 30-35 minuti.
Sfornare e far raffreddare su una gratella.

Let the butter soften at room temperature and then mix together butter, sugar and eggs until the mixture results homogeneous. Whisk the corn maize in order to refine it and mix it together with flour an baking powder. Add spoons of the dry mixture to the wet one using some milk (not too much) if it's difficult to mix with a wooden spoon.
Put spoons of dough on a greaseproof paper sheet and put some icing sugar on it.
Bake at 170°C for 30-35 minutes and then put to cold on a grill.

2 commenti:

Cecilia ha detto...

Bravissima! Da buona pavese doc stavo diventando matta a cercare la ricetta delle pangialline! Oggi pomeriggio mi metto all'opera e provo la tua ricetta! Dimmi un po, sono simili a quelle di Vigoni? io ne vado matta!
Ti ho aggiunta tra i miei blog fonte di ispirazione!
Ceci

http://incucinaconilbassotto.blogspot.com

Lena ha detto...

Ciao Cecilia!
Confesso di non aver mai provato quelle di Vigoni, ma direi che sono molto simili a quelle che si trovano sulle bancarelle delle sagre di questo periodo...